Forno Catalitico Pirolitico Vapore Cover

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore

Cucinare con il forno è facile e offre molte opportunità di menu. Dai crostini alle verdure grigliate, dai primi ai secondi fino alle torte per una merenda o per la colazione.

Ma poi come mantenere pulito il forno?
Lasciare nel forno residui di grasso contamina il cibo e sarebbe come cucinare con una pentola sporca e se c’è un lavoro che quasi tutti odiano è pulire il forno.

Normalmente il forno lo puliamo utilizzando appositi prodotti in commercio, molto “forti” perché a base di sostanza chimiche pungenti che devono sciogliere il grasso e spesso lasciano un fastidioso odore nella cavità del forno.

Oppure utilizzando i cosiddetti metodi “della nonna”: ritrovati strani realizzati mischiando aceto, bicarbonato, limone, sale e, soprattutto, olio di gomito.

Ancora una volta la Tecnologia arriva in nostro aiuto, per farci risparmiare tempo e fatica.
Ma non facciamoci troppo illudere dalla definizione “Forno Autopulente”. Il forno, diciamo, collabora alla sua pulizia, provvedendo a distruggere il grosso dello sporco. Il resto poi lo dobbiamo fare noi, ma basta un semplice panno umido o una spugnetta.

I Forni Autopulenti sono normalmente suddivisi in due tipi: catalitico e pirolitico. Poi in questi ultimi tempi si è aggiunto il forno con la Funzione Vapore che, oltre alla cottura, può essere usato anche per la pulizia. Ma andiamo con ordine.

Pulizia del Forno Catalitico, un forno auto-sgrassante

La parola “catalitico” deriva da “catalizzatore” qualcosa, cioè, che causa o aumenta la velocità di una reazione chimica.

Un forno catalitico è dotato di pannelli di rivestimento della cavità trattati con uno speciale smalto, composto da rame, cobalto, biossido di cesio e manganese, ruvido al tatto, molto poroso, che intrappola il grasso e residui della cottura che poi il forno polverizza a 200°C per 30 minuti.

Una volta terminato il ciclo basterà semplicemente rimuovere i residui con acqua. Non usare mai saponi, lana d’acciaio o altro materiale abrasivo sui pannelli catalitici, poiché potrebbero rovinare il loro rivestimento.

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore Pannello Catalitico Forno Beko

Pannello Catalico Forno Beko

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore Ciambellone al Forno

Ciambellone al Forno con Gocce di Cioccolata

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore

Il sistema di pulizia catalitica non funziona sulle macchie di cibo contenenti zuccheri o latte perché queste sostanze neutralizzano l’effetto degli ossidanti, che sono responsabili della scomposizione del grasso.

Il forno catalitico, quindi, non è adatto a chi cucina molti dolci e la pulizia non risulterebbe impeccabile.

I rivestimenti catalitici differiscono leggermente da forno a forno. Possono coprire i lati, la parte posteriore o superiore di un forno o tutte queste superfici allo stesso tempo. E dove non sono presenti i pannelli catalitici si dovrà procedere alla pulizia come quella di un forno standard.

Niente odori o fumi sgradevoli durante il ciclo di pulizia del forno.
Raramente è necessario staccare questi pannelli per la pulizia e se usati correttamente, dureranno per tutta la vita del forno.

In alcuni forni i pannelli catalitici sono removibili e quindi, quando necessario, si potranno sostituire senza acquistare un nuovo forno.

I pannelli catalitici perdono le loro proprietà nel tempo e richiedono la sostituzione (ogni tre o cinque anni o 300 ore di funzionamento).

Pulizia del Forno Pirolitico

Questo sistema di pulizia del forno è considerato il più semplice ed efficace perchè la pirolisi elimina i residui anche nei punti del forno più difficili da raggiungere.

In questo caso, il forno viene riscaldato a temperature estreme che possono raggiungere anche i 400°C e oltre, ma sono generalmente i forni delle cucine professionali, dei ristoranti, che lavorano a ciclo continuo e per lungo tempo.

Nella pirolisi i depositi di cibo sono trasformati in cenere per poter essere eliminati una volta che il forno è tornato freddo.
I forni pirolitici hanno il blocco della porta per evitare che qualcuno lo possa aprire quando è in funzione. La porta si aprirà solo dopo che il forno ha raggiunto una temperatura di sicurezza.

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore Forno Pirolitico Beko

Forno Pirolitico Beko

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore Cornetti a Colazione

Cornetti a Colazione appena sfornati

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore

La pulizia pirolitica richiede spesso alcune ore rispetto ai 30 minuti per catalitico. Tuttavia, spesso è possibile impostare il programma pirolitico per ritardare l’esecuzione della pulizia, quando è improbabile l’utilizzo del forno o che ci siano bambini in giro per la cucina, ad esempio durante la notte.

Una ventola di raffreddamento e un isolamento rinforzato proteggono i mobili della cucina.

Questo tipo di forno ha un prezzo di acquisto più alto rispetto a un modello catalitico perché, date le altissime temperature che deve raggiungere, ha un isolamento maggiore e i cristalli della porta sono più sofisticati perché rimangono “freddi” durante tutta l’operazione.

Pulizia del Forno Vapore

La pulizia a vapore o idrolisi è un procedimento semplice basato sull’effetto bagno di vapore  che ammorbidisce il grasso e altri residui della cottura accumulati sulle pareti del forno, rendendo la pulizia più facile, rapida ed ecologica.

Se il forno ha la Funzione Cottura al Vapore, basterà aggiungere acqua nel serbatoio e impostare la temperatura come da indicazione del produttore.
Lasciare agire il vapore per almeno per 30 minuti.

Quando il forno sarà tiepido o freddo quanto basta per non scottarsi, pulire la superficie con una spugna e poche gocce di detersivo per piatti o altro detergente consigliato dalla casa madre.

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore Smeg SF4604VCNX1 Forno Combinato Vapore

Smeg SF4604VCNX1 Forno Combinato Vapore

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore Acqua su Suola

Possiamo utilizzare la tecnica del  Vapore su ogni tipo di Forno

Pulizia del Forno Catalitico Pirolitico Vapore

Se non si possiede un forno di questo tipo, si può ovviare con sistemi altrettanto semplici.
È sufficiente versare 40 cl di acqua sulla teglia del forno, posizionarla in basso e impostare la temperatura a 90°C; attendere che il vapore si formi e che agisca.

In questo caso è possibile aggiungere all’acqua un po’ di aceto (nella misura di mezzo bicchiere ogni due bicchieri di acqua) o delle fettine di limone.
Il limone può essere strofinato nei punti più sporchi prima di iniziare il ciclo a vapore.

La pulizia al Vapore funziona bene nei forni con pareti smaltate ed è applicabile anche ai vecchi modelli di elettrodomestici. Affinché sia efficace, bisognerà pulire il forno almeno ogni due utilizzi.

Quando dovete acquistare un forno considerate la facilità della sua pulizia.
Cucinare è un’esperienza divertente e piacevole, ma capiamo quanto sia frustrante passare ore a pulire il forno.

Logo Uniprice

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra lista e rimani aggiornato sulle ultime offerte e sulle novità nel settore degli elettrodomestici.

Trattamento dei Dati

Sei iscritto, controlla la tua email per la richiesta di conferma.

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi