Giorno di Bucato Cover

Giorno di Bucato

Giorno di Bucato. Gli Elettrodomestici sono i nostri alleati. Ci semplificano la vita e contribuiscono al nostro benessere.
Siamo così abituati alla loro presenza nelle nostre case che ormai non ci facciamo neanche più caso.
Tranne se uno di loro si rompe. Diventa una tragedia, per noi!

Vi sarà capitato di rimanere senza lavatrice per qualche giorno, in attesa del tecnico …  oppure di aver riempito il frigo, dopo un pomeriggio trascorso al supermercato e improvvisamente il congelatore decide di smettere di funzionare.

Solo in questi casi eccezionali ci accorgiamo che i nostri elettrodomestici ci sono indispensabili.

Ma non dobbiamo aspettare la normale conclusione della vita della nostra lavatrice per soffermarci a riflettere sull’importanza di avere un elettrodomestico di qualità, affidabile, di facile manutenzione e di grandissimo aiuto nell’economia familiare.

Ad esempio, una lavatrice che riesce a lavare un piumone ci evita di uscire per andare in lavanderia, risparmiando tempo e denaro.
La tecnologia è arrivata ad un punto tale che una asciugatrice trasforma l’umidità del bucato in acqua distillata che posso poi utilizzare per il ferro da stiro …

Giorno di Bucato Oceano di Acqua

Un’Oceano d’Acqua

Giorno di Bucato

Marinai e Galeoni

Vi siete mai chiesti chi ha inventato la lavatrice? O meglio, il principio del lavaggio degli abiti?
Vi parrà strano, ma a utilizzare per primi questo metodo furono i marinai imbarcati sui vascelli che nei secoli passati vagavano per i sette mari.

Sulle navi pirata, per esempio, la vita era regolata da norme ferree, tra cui quella che ciascuno doveva provvedere a lavare la propria biancheria.
La nave era circondata dall’Oceano quindi l’acqua, anche se salata, non mancava.

Ma di lavoro da fare sulla nave ce n’era tantissimo. Allora il marinaio prendeva i suoi indumenti li legava ad una fune che poi gettava in mare.

E per miglia e miglia i pochi abiti sguazzavano in mare e la velocità della nave, trascinandoli, permetteva all’acqua di penetrare nei tessuti portando via tutto lo sporco.

Un’Attività Pubblica

Da che mondo è mondo, esiste la categoria della lavandaia, una persona a cui affidare i nostri indumenti, anche i più intimi, che si recava al fiume o nei casi più fortunati al lavatoio.

Il lavaggio del bucato era un’ attività pubblica e di gruppo.

Estate e inverno, lei (erano sempre donne) provvedeva a lavare tutto, dal fazzoletto alle lenzuola, dopo aver trattato il bucato tenendolo immerso per ore in tinozze di legno con la cenere della stufa, detta liscivia.

Le Grandi Pulizie di Primavera riguardavano anche il bucato.

Con la bella stagione si stendevano i panni al sole per sbiancarli e disinfettarli: nelle zone rurali, nelle città o nelle ville private c’era sempre un’area di erba falciata dedicata all’asciugatura del bucato.

Giorno di Bucato La Lavandaia Millet

La Lavandaia, Jean-François Millet (1814 – 1875)

Giorno di Bucato

Giorno di Bucato Jan Brueghel il Giovane

La Lavanderia secondo Jan Brueghel il Giovane, 1650

Giorno di Bucato

Nel nord Europa, dove spesso i fiumi erano ghiacciati, si lavavano i panni in casa con l’aiuto di strani attrezzi di legno con i quali si batteva il bucato dentro apposite tinozze di metallo, utili anche da mettere sul fuoco per scaldare l’acqua.

Giorno di Bucato Attrezzi da Lavandaia

Attrezzi da Lavandaia

Giorno di Bucato

Gli Elettrodomestici come Principio di Rivoluzione Culturale

Nell’immaginario collettivo, la lavandaia era una persona felice che cantava, sola o in coro con le compagne, allegre filastrocche e canzoni mentre si dedicava al suo lavoro.

Una vita dura ma divertente?

Dura lo era di sicuro, divertente può darsi, ma quando nel 1906 venne inventato il prototipo di “lavatrice” tutto cambiò.

Oggi le lavandaie di un tempo sarebbero rimaste a bocca aperta alla vista di una lavatrice che può avere una capacità di carico strabiliante: ben 11 chili di biancheria!

E i Programmi Speciali lavano e disinfettano tutto il bucato.

Un articolo di Anna Meldolesi in poche righe racconta come l’invenzione di un elettrodomestico come la lavatrice abbia contribuito a sconvolgere la vita quotidiana delle donne.

Non è  un romanzo ma la storia è avvincente come se lo fosse.

Risparmio energetico, risparmio idrico: sono le parole d’ordine della vita moderna.

Oggi tutto questo è possibile e noi siamo qui per consigliarvi su come scegliere l’elettrodomestico più adatto alle vostre esigenze.

Logo Uniprice

Iscriviti alla Nostra Newsletter

RICEVI UNO SCONTO DI 10€
SUL TUO PRIMO ACQUISTO*

Iscriviti alla nostra lista e rimani aggiornato sulle ultime offerte e sulle novità nel settore degli elettrodomestici.

*spesa minima di 499€

Trattamento dei Dati

Sei iscritto, controlla la tua email per la richiesta di conferma.

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi