Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico Cover

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico. Di Uniprice.
Diventare indipendenti staccandosi dalla rete di distribuzione elettrica: un sogno di tutti ma che sta diventando sempre più una realtà possibile.
E staccarsi dal gas e spostare tutti i consumi sull’elettricità può essere un’ottima idea, sia per tagliare le spese che per contribuire a ridurre le emissioni di CO2.

Produrre autonomamente l’energia elettrica in casa, sfruttando fonti alternative e rinnovabili, permette di soddisfare il fabbisogno energetico della propria famiglia, abbassando i costi in bolletta e riducendo le emissioni inquinanti. (Ing. Serena Tarricone)

In quest’ottica possono diventare più convenienti tecnologie efficienti anche se con grossi consumi elettrici come le pompe di calore elettriche e i Piani Cottura a Induzione.

Innanzitutto, occorre distinguere tra i diversi sistemi di cottura elettrici.

Il piano radiante ha una resistenza elettrica sotto la superficie di vetroceramica. Il calore generato dalla resistenza scalda il pentolame per trasmissione, cioè dopo aver scaldato il piano. Per l’alogeno il funzionamento è simile, ma al posto della resistenza c’è una potente lampada a infrarossi.

Il rendimento termico dei piani radianti e alogeni, però, è lontanissimo dall’efficienza assicurata dall’induzione.

A differenza delle due tecnologie citate, il Piano Cottura a Induzione non produce direttamente calore, ma, tramite bobine alimentate dall’energia elettrica, genera un campo magnetico che si trasferisce direttamente alle pentole, scaldandole.

Con il sistema a induzione il rendimento è nell’ordine del 90%, mentre un fornello a gas arriva intorno al 40-55% a causa dell’elevata dispersione termica: buona parte del calore sprigionato dalla fiamma finisce nell’ambiente.

Per dare un’idea, a parità di energia termica da avere “dentro alla pentola”, mettiamo 1.100 W, un piano a induzione consumerà 1.200 W, uno a gas circa 2.000 W (sotto forma di combustibile ovviamente), mentre un piano radiante elettrico addirittura 2.200 W.

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico Proiezione delle Fiamme

Per i nostalgici c’è il Piano Cottura a Induzione con Proiezione delle Fiamme

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico

Il confronto con il gas, in termini di risparmio, deve tenere conto di molte variabili (tipo di utenza, fascia di consumo, ecc.), ma possiamo fare una stima semplificata considerando una famiglia-tipo che ha bisogno di 400 kWh di calore “in pentola” all’anno: con il gas, ipotizzando un’efficienza del 50%, avremmo bisogno di 800 kWh, cioè circa 76 m3 di gas; con un Piano a Induzione, invece, tenendo conto dell’efficienza al 90%, per cucinare servirebbero 450 kWh.

Installare un Piano a Induzione diventa economicamente interessante quando possiamo permetterci il distacco completo dalla fornitura di gas.

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico Sicurezza

Piano Cottura a Induzione Multizona Smeg SIM592B

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico

Il Problema della Potenza Elettrica

Uno dei fattori che hanno limitato la diffusione dei Piani Cottura a Induzione in Italia fino ad ora è la potenza elettrica assorbita dalle bobine.

Utilizzando contemporaneamente più zone cottura è facile sforare i classici 3 kW, soprattutto se abbiamo acceso qualche altro elettrodomestico o un climatizzatore.

Molti Piani Cottura a Induzione consentono di auto-limitare l’assorbimento massimo per evitare distacchi della corrente e potrebbe essere necessario aumentare la potenza contrattuale a 4,5 o addirittura 6 kW con relativi costi.

Chiaramente, se la potenza è limitata non si potranno usare tutti i fuochi, o al massimo si potranno usare ma con potenza minore.

Dal punto di vista della sicurezza il Piano Cottura a Induzione offre garanzie importanti: non ci sono fiamme, non si rischia quindi di scottarsi e non c’è pericolo di fughe di gas.

Tramite il Display Digitale si può avere un controllo molto preciso della variazione di temperatura della pentola; mentre la velocità nel riscaldare i cibi è veramente notevole: ad esempio, per una normale pasta, il tempo per portare a ebollizione l’acqua praticamente si dimezza.

Un’ulteriore dote di praticità è l’estrema facilità di pulizia della superficie.

Produrre l’Energia che Consumiamo

Come diciamo spesso, la Tecnologia ci viene incontro consentendoci di produrre in maniera autonoma l’ energia che ci serve.
Certo, maggiore energia non solo per poter utilizzare il Piano Cottura a Induzione, ma anche per il riscaldamento che potrebbe essere affidato a Pompe di Calore elettriche.

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico Sicurezza

Solcer House a Stormy Down, nel Galles

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico

La Casa “Smart”

Un interessante esperimento è stato realizzato in Gran Bretagna con la costruzione di una casa ad “energia positiva“.

Alimentata dal sole, questa casa è la prima nel paese a produrre più energia di quanta ne usi.

La Solcer House a Stormy Down, nel Galles, è stata costruita come parte del programma Low Carbon Research Institute e il risultato è che per ogni £100 spesi per l’elettricità utilizzata, è in grado di generarne l’equivalente di £175.

La casa è stata costruita in appena 16 settimane con un costo di £125.000.

E’ dotata di batterie che immagazzinano l’elettricità generata dai pannelli solari che fungono da tetto ed è completamente isolata per ridurre il consumo di energia nei mesi invernali.

La realizzazione di questa casa è del team della Welsh School of Architecture e rientra nel Piano stabilito dal Governo Laburista nel 2006 sulle basse emissioni di carbonio.

I Pannelli Fotovoltaici

Diciamolo, i pannelli solari o fotovoltaici sul tetto non sono molto belli da vedere.
E mantenere in ‘buona salute’ un impianto significa prima di tutto (ma non solo) tenere pulite le superfici dei moduli per garantire l’ottimale captazione dei raggi del sole.

La pulizia regolare è forse l’aspetto principale della manutenzione, dato che la resa dei moduli fotovoltaici dipende strettamente dalla quantità di luce assorbita e “metabolizzata” nel processo fotovoltaico: più il pannello sarà pulito più sarà ricettivo ed efficiente.

In più, viviamo in un Paese attento ai vincoli paesaggistici e non è possibile installare pannelli fotovoltaici in tutte le case. Senza contare l’enorme spazio che serve per poter raccogliere e produrre l’energia necessaria al fabbisogno di chi abita l’edificio.

In alternativa vediamo grandi campi disseminati di pannelli fotovoltaici a discapito della produzione agricola, con la percezione negativa di questa tecnologia in termini di impatto.

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico Pannelli Solari

Con un Pannello Fotovoltaico si produce energia elettrica. Con un Pannello Solare Termico si produce energia sotto forma di calore.

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico Case Finlandesi

Case per le Vacanze nel Bosco Finlandese

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico

Verso la Fantascienza

Un’altra tecnologia innovativa riguarda le finestre i cui vetri potranno essere sostituiti o ricoperti da una speciale pellicola, colorata o semitrasparente, molto gradevole dal punto di vista estetico.

E’ recente la possibilità di comprare infissi come quelli normali, ma al posto del classico vetro ci saranno vetri fotovoltaici che producono anche elettricità.

Questi vetri sono in grado di assorbire la luce con una capacità 10 volte superiore rispetto ad un normale pannello fotovoltaico.

Nei paesi del Nord Europa alcune hanno adottato questo sistema: case in legno dalle grandi finestre sulle quali é stata applicata questa particolare vernice.

E sono paesi che non hanno il livello di irraggiamento solare che abbiamo noi in Italia…
Ah, dimenticavamo: è un Brevetto Italiano.

Le Tegole Fotovoltaiche

Dovremmo impegnarci tutti affinchè la nostra quotidianità abbia come priorità, oltre al nostro confort, un maggiore rispetto per il nostro pianeta e per e sue risorse.

Le tegole solari ad alta efficienza, completamente integrabili nel tetto, sono una vera innovazione nel campo dell’energia rinnovabile, trasportandoci verso un futuro elettrico totalmente autonomo.

Composte da 3 strati, strato fotovoltaico con celle solari che producono energia ad alte e basse temperature, strato in vetro temperato che rende la tegola solare estremamente durevole e resistente, strato colorato che permette alle tegole fotovoltaiche di integrarsi nel tetto e nel paesaggio.

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico Tegole Fotovoltaiche Tesla

Tegole Fotovoltaiche Tesla

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico

Queste tegole solari sono un mix tra ingegneria e design.

Sembrano delle normalissime tegole ma, se osservate dell’alto si vedono in trasparenza le celle solari e sono 3 volte più resistenti rispetto alle tegole tradizionali.

Duplice è invece la loro funzionalità perchè, oltre che ad essere come le normali tegole che proteggono e isolano il tetto, sono anche in grado di produrre energia.

Per i tetti italiani esiste la versione che imita il classico cotto toscano.

C’è da dire però che ancora non sono molto efficienti rispetto al pannello fotovoltaico, ma se si dispone di un tetto con una grande superficie di sicuro sono più belle e ben inserite anche nel paesaggio.

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico Tegole Fotovoltaiche Cotto Toscano

Tegole Fotovoltaiche Tesla Cotto Toscano

Piano Cottura a Induzione e Risparmio Energetico

Tra le obiezioni circa la scelta di acquistare queste nuove tecnologie è spesso l’elevato investimento iniziale.

Vero, ma se imparassimo a valutare bene i costi, quando ristrutturiamo o costruiamo ex-novo una abitazione, ci renderemmo conto che le differenze non sono poi così esagerate.

Senza contare il risparmio nel tempo e i vantaggi di cui godranno notevolmente i nostri figli.

Una bellissima eredità da lasciare, anche in termini di educazione verso il rispetto dell’ambiente.

Ci aspetta veramente una Rivoluzione Solare? Contiamo di partecipare.

Logo Uniprice

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra lista e rimani aggiornato sulle ultime offerte e sulle novità nel settore degli elettrodomestici.

Trattamento dei Dati

Sei iscritto, controlla la tua email per la richiesta di conferma.

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi